NAVA ALESSIA

Dottorando di ricerca
telefono(i): 22252-350
area di ricerca:

Il mio progetto di dottorato è incentrato sullo smalto dentario negli ominini e in particolare sull'analisi degli aspetti della sua formazione, maturazione e morfologia. I denti, infatti, costituiscono un archivio biologico individuale della prima infanzia, registrando nello smalto, a livello microscopico, marcatori fisiologici e patologici dell’accrescimento. La caratterizzazione istomorfometrica dello smalto dentario permette, quindi, di recuperare informazioni sullo sviluppo incrementale del dente, come i tempi di formazione delle corone e i tassi di secrezione giornaliera (DSR, Daily Secretion Rates) e di estensione (EER, Enamel Extension Rates) dello smalto.I denti iniziano la loro formazione in utero e la componente di smalto prenatale, presente in tutti i denti decidui e in piccola quantità nel primo molare permanente, fornisce importanti informazioni sullo sviluppo fetale e anche sulla salute della madre durante la gravidanza. Lo studio dello sviluppo fetale e del rapporto madre-feto durante la gravidanza è un ambito raramente esplorato nelle popolazioni del passato. Inoltre lo smalto prenatale permette di raccogliere informazioni sulla vita adulta della madre, cosa impossibile con gli altr elementi dentali che smettono di accrescersi intorno ai 18 anni. Di contro, le informazioni derivanti dall’analisi delle prime fasi della vita sono fondamentali sia per la ricostruzione della life history individuale sia per la stima delle traiettorie ontogenetiche. Lo smalto prenatale è caratterizzato da una scarsa visibilità dei marcatori dell’accrescimento. Di conseguenza, lo studio di questo tessuto è soggetto a dei limiti rispetto allo smalto postnatale e la letteratura è carente di dati riguardo questa fase delicata dello sviluppo dentario.Vista la scarsità di dati in letteratura sullo smalto prenatale, la mia attività di ricerca si è focalizza sullo studio di questo delicato momento dello sviluppo. In particolare, l’analisi viene portata avanti su diversi fronti: istologia classica su denti decidui umani archeologici e moderni, istologia virtuale mediante microtomografie in luce di sincrotrone di reperti fossili umani e applicazione della laser ablation per lo studio degli elementi in traccia (Sr, Zn, Ba, Pb) finalizzata alla comprensione delle dinamiche di maturazione dello smalto dentario e delle variazioni elementali nella fase prenatale e nella primissima infanzia. 


curriculum: italiano english