FALASCA GIUSEPPINA

Professore associato

sede: BOTANICA CU022 piano TERRA stanza 30
telefono(i): 22839
fax: 06 49912839


Le principali linee di ricerca della Prof. Falasca sono:

1) Fitorimedio: effetti dei metalli pesanti e metalloidi sullo sviluppo di Nicotiana tabacum, Arabidopsis thaliana, Daucus carota, Pteris vittata e Oryza sativa.

Nell'ambito di questa linea di ricerca, la prof. Falasca, sta studiando le strategie adattative che le piante attuano per difendersi da alcuni elementi tossici ampiamente diffusi negli ecosistemi terrestri ed acquatici. In particolare, gli studi sono mirati a comprendere i meccanismi alla base della tolleranza a questi elementi in piante modello, piante iperaccumulatrici di metalli tossici e piante di interesse agro-alimentare. L'interesse per questa tematica deriva dall'esigenza di identificae sistemi naturali, economici ed eco-compatibili, in grado di contribuire a  migliorare la qualità ambientale.

2) Controllo genico dello sviluppo delle piante: ruolo dei geni MADS, MYB e delle proteine BET nello sviluppo di Oryza sativa e Arabidopsis thaliana; ruolo degli oncogeni rolB e rolD  e dei geni implicati nella biosintesi di auxina e prolina nello sviluppo di Arabidopsis thaliana e Nicotiana tabacum.

I risultati ottenuti nelle ricerche riguardanti questa tematica hanno permesso di evidenziare il ruolo di geni appartenenti a diverse famiglie geniche nello sviluppo delle piante. Attualmente questi studi, mediante utilizzo di piante transgeniche per geni considerati marcatori genetici dello sviluppo o di particolari tessuti/cellule vegetali, stanno contribuendo a definire le fasi dell'organogenesi vegetale in condizioni normali e in presenza di stress ambientali.

3) Radicazione avventizia in planta e in sistemi in vitro in piante erbacee (Nicotiana tabacum e Arabidopsis thaliana) e legnose (Prunus amygdalus, Prunus domestica, Prunus avium e Juglans regia).

Nell'ambito di questa linea di ricerca, la Prof. Falasca, ha indagato gli eventi cito-istologici che hanno luogo durante la genesi delle radici avventizie in planta e in vitro, con particolare riguardo agli effetti che poliamine, giasmonati e metalli esercitano sull'organizzazione e sviluppo dei meristemi radicali. Più di recente, lo studio si è focalizzato al controllo genico di questo processo. L'interesse per l'argomento deriva dal fatto che un buon apparato radicale, costituito anche, o esclusivamente, da radici avventizie, è alla base della crescita, sviluppo e produttività della maggior parte delle piante.

4) Micro- e macro-sporogenesi, micro- e macro-gametogenesi e maschio-sterilità in Actinidia deliciosa.

Gli studi inerenti questa linea di ricerca hanno avuto lo scopo di definire alcuni aspetti legati alla fase riproduttiva della pianta di kiwi, pianta di elevato interesse economico e con caratteristiche peculiari nello sviluppo fiorale.

 

 


curriculum: italiano english